I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. 

logotype

Storia della Società salernitana di Storia Patria

La Società Salernitana di Storia Patria è nata nel 1920 per iniziativa di un gruppo di studiosi guidati da Paolo Emilio Bilotti (1860-1927), direttore dell’Archivio di Stato di Salerno. L’anno dopo fu fondato l’«Archivio Storico della Provincia di Salerno», che rimase in vita fino al 1927, con una sola interruzione durante il 1925 dovuta ai problemi creati dalla nuova legislazione fascista in materia di libertà di stampa. Con la morte di Bilotti, nel 1927, la rivista, già divenuta sospetta alle autorità fasciste, interruppe la sua pubblicazione fino al 1932, quando, per iniziativa del Prefetto Domenico Soprano, rinacque col nome di «Archivio Storico per la Provincia di Salerno», abbandonando però la precedente impostazione, per divenire un organo militante del regime fascista. Nel 1935 la Società divenne Sezione della Deputazione Napoletana di Storia Patria per effetto di una circolare del Ministro dell’Educazione Nazionale Cesare Maria De Vecchi, con la conseguente sospensione dell’«Archivio Storico per la Provincia di Salerno».Nel 1937 venne, però, fondata una nuova rivista di storia locale, cui si diede il nome, conservatosi fino ad oggi, di «Rassegna Storica Salernitana», che uscì regolarmente con quattro numeri fino al 1939, quando interruppe la sua pubblicazione sia per gli eventi bellici sia per il successivo trasferimento del direttore Antonio Marzullo a Catanzaro, dove fu nominato Provveditore agli studi.


La vita della sezione salernitana della Deputazione di Napoli riprese nel 1942 con la nomina a Presidente dell’ing. Emilio Guariglia, il quale l’anno dopo riavviò la pubblicazione della «Rassegna Storica Salernitana». Nel gennaio del 1947, in seguito ad un decreto legislativo che ripristinò le Società di Storia Patria sorte prima del 1922, la Società Salernitana di Storia Patria riacquistò la propria autonomia e, nello stesso anno, confermò il proprio statuto, emanato nel 1920, e la presidenza all’ing. Emilio Guariglia, che la mantenne fino al 1976, anno della sua morte. Dal 1943 al 1967 la «Rassegna Storica Salernitana» fu pubblicata quasi regolarmente con un solo fascicolo all’anno, anche se, eccezionalmente, negli anni 1952 e 1953 ne uscirono due, mentre i bienni 1955-1956 e 1963-1964 furono coperti da un numero doppio. A partire dal 1967 la vita della Società entrò in una nuova fase di crisi, che durò fino al 1983, anche se non si fermò la preparazione di numerosi lavori, che furono riuniti e videro la luce in un grosso fascicolo della «Rassegna Storica Salernitana», che abbraccia il periodo 1967-1983 e che conclude la prima serie della rivista.


Nel 1983 un gruppo di studiosi interessati alla storia locale e guidati dal prof. Italo Gallo decise di riavviare l’attività della Società, pubblicando nel 1984 il primo numero della nuova serie della «Rassegna Storica Salernitana», trasformata da annuale in semestrale. Dal 1984 ad oggi la Società ha pubblicato tutti i fascicoli della «Rassegna» con regolarità, presentandoli abitualmente nei mesi di giugno e dicembre. Alla rivista si affiancano due collane editoriali: la «Collana di Studi Storici Salernitani» (dal 1985) e i «Quaderni Salernitani» (dal 1988), diventati nel 2009 "Nuovi Quaderni Salernitani". Dal 2010, inoltre, presso la Biblioteca Provinciale di Salerno è consultabile il fondo librario della Società, frutto delle donazioni di privati e dei numerosissimi scambi editoriali, a livello nazionale e internazionale, con Accademie, Enti Culturali e Università.
 

 

Bibliografia

 

Italo Gallo, Un cinquantennio di cultura storica a Salerno, in «Rassegna Storica Salernitana», n. s. 1 (1984), pp. 9-51.

Id., La Società Salernitana di Storia Patria, in Luigi Rossi (a cura di), Storia e storici. Salerno e provincia in età contemporanea, Salerno, Plectica editrice, 2003, pp. 131-137.

Valdo D’Arienzo, Economia e società a Salerno e in Principato Citra nel XVI e XVII secolo. Brevi note e considerazioni sulla storiografia dell’ultimo decennio, in «Rassegna Storica Salernitana», n. s. 16 (1991), pp. 193-218.

Francesco Senatore, Che cos'è, oggi, la Rassegna Storica Salernitana, in «Rassegna Storica Salernitana», n. s. 46 (2006), pp. 253-260.